Caffè Verde

Bevi caffè verde e dimagrisci?

Siti internet, libri, riviste e negozi promuovono il caffè verde per il suo presunto effetto dimagrante. Ma come stanno davvero le cose?

Il peso perduto sarebbe merito dell’acido clorogenico, molecola di origine naturale con proprietà antiossidanti, capace di ridurre gli zuccheri nel sangue e l’assorbimento dei carboidrati da parte dell’organismo, di stimolare il metabolismo e indurre il dimagrimento. Questa sostanza è appunto presente nel caffè verde, cioè quello non sottoposto a tostatura.
“Se anche ci fosse un effetto dimagrante, ancora da dimostrare negli esseri umani, questo sarebbe davvero blandissimo, sotto al limite di un vero interesse scientifico”, avverte Marco Valussi, fitoterapeuta e membro del Comitato Scientifico della Siste (Società italiana delle scienze e tecniche erboristiche), che ci aiuta a ripercorrere la storia della bufala. Fino a qualche anno fa il caffè verde non suscitava alcun interesse. Poi nel 2012 è arrivato uno studio clinico, pubblicato su una rivista poco nota. “Inizialmente sembrava ben condotto, randomizzato e in doppio cieco. Poi si scoprì che aveva giocato sui numeri”. Sorse un tale putiferio che nel 2014 lo studio fu ritirato(1). Ormai, però, i giochi erano fatti, e anche qualche medico si era prestato.
Non c’è quindi motivo di procurarsi per forza l’acido clorogenico nel caffè verde, tanto più che tale bevanda non è molto economica. “Questa molecola è contenuta in molti altri vegetali (agrumi, uva, mele, piccoli frutti) e non è difficile assumerla in un modo diverso”. Inoltre, sottolinea l’esperto, quanto a tenore di acido clorogenico non c’è un’enorme differenza tra il caffè verde e quello tostato; semmai nel secondo ci sono un po’ meno antiossidanti, che non è comunque necessario cercare nel caffè verde. “Una normale dieta equilibrata, con vegetali crudi e cereali integrali, è sufficientemente ricca di antiossidanti”, conclude l’esperto.

(1)https://www.dovepress.com/retraction-randomized-double-blind-placebo-controlled-linear-dose-peer-reviewed-article-DMSO

di Giuliana Lomazzi

Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi