skip to Main Content
Il Vaccino Trivalente Non Causa L’autismo

Il vaccino trivalente non causa l’autismo

Ci sono diverse ricerche che mettono in relazione vaccino trivalente e autismo.
Poi, in rete, si trovano “vip che abbracciano, sopratutto nel continente americano, questo tipo di informazione. Bufale?

E’ l’ennesima bufala. Non c’è nessuna associazione tra autismo e vaccino trivalente, quello contro il morbillo, rosolia e parotite, neanche per i bambini che hanno un fratello con disturbo neuropsichiatrico. Lo ha stabilito uno studio su 95 mila bambini del Lewin Group, in Virginia, pubblicato sulla rivista Jama.

“In accordo con altre ricerche su popolazioni diverse – scrivono gli autori – abbiamo osservato che non c’è nessuna associazione tra la vaccinazione e un aumento del rischio di disordini allo spettro autistico”.
I 95 mila bambini dello studio sono stati seguiti per almeno cinque anni tra il 2002 al 2012, il 2% dei quali con un fratello già colpito  da sindrome dello spettro autistico, una condizione che aumenta il rischio fino a 8 volte.
“Non abbiamo trovato nessuna evidenza che aver ricevuto una o due dosi di vaccino trivalente sia associato con aumento del rischio di autismo”, sottolineano gli autori, “neanche tra bambini che hanno un fratello maggiore con la malattia”.

A cura di Massimo Ilari

Per saperne di più: cliccate qui per visualizzare l’articolo dedicato alle preoccupazioni sui vaccini


Sostieni la salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione.
Scopri come puoi aiutarci

pulsante-dona-ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi