F4b397548ccfabd260774b940debc378

La birra fa venire il latte alle puerpere?

Di Giuliana Lomazzi

Tradizionalmente la birra è consigliata per facilitare la montata lattea e il rilassamento, grazie alle vitamine del gruppo B e al luppolo.

Ma, come sottolinea Carol Huotari sul sito della Leche League Italia, solo le birre non pastorizzate hanno tali vitamine, comunque presenti in tanti cibi. E sul lato relax, non mancano cibi e bevande con nutrienti giusti e zero alcol – che, come noto, dà conseguenze molto negative sulla salute. “[Ricercatori] del Monell Chemical Senses Center in Pennsylvania, Usa, hanno condotto ricerche sugli effetti dell’alcol sul bambino allattato al seno, rilevando che l’odore del latte materno cambia con l’assunzione di alcol. Il bambino succhia più vigorosamente ma in media beve meno latte”, scrive Huotari. E le madri non se ne accorgevano! Nei ratti sono possibili pure conseguenze a lungo termine, come rivela uno studio su neonati, che hanno mostrato “deficit a lungo termine sia nel sistema nervoso sia nel sistema immunitario cellulare”. E c’è di più: finché l’alcol è nel sangue è anche nel latte.


Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi