Peperoncino

Il peperoncino provoca l’ulcera e le emorroidi?

Tipico e piccante condimento della cucina mediterranea, il peperoncino viene a volte guardato con sospetto perché ritenuto capace di causare l’ulcera gastrica e le emorroidi. Ebbene, questo è vero solo in parte!

Di per sé il peperoncino non va demonizzato”, avverte il dottor Alessandro Targhetta, fitoterapeuta e nutrizionista. “Negli individui sani non provoca né la gastrite, né l’ulcera gastrica, né le emorroidi”. Ma se qualcuno soffre senza saperlo di tali problematiche, allora sì che il peperoncino può farle manifestare. “Trattandosi di un vasodilatatore, può agire a livello venoso, peggiorando le emorroidi; inoltre stimolando l’acidità gastrica può peggiorare la gastrite”. Per le persone in cui questi disturbi sono conclamati, la piccante spezia è ovviamente fuori discussione. Ma nel caso specifico della gastrite ci sono dei distinguo. “In presenza di ipersecrezione gastrica, forte acidità e pirosi, il peperoncino è da evitare perché capace di peggiorare il quadro. Al contrario, se le secrezioni gastriche sono scarse, se si hanno difficoltà digestive accompagnate dalla sensazione di avere un peso e un gonfiore dello stomaco dopo i pasti, allora questo condimento può rivelarsi utile proprio per le sue capacità digestive”.

Del resto, sottolinea il medico, il peperoncino ha molte proprietà ed è un peccato escluderlo dalla dieta, se non ci sono controindicazioni particolari. Oltre a quelle citate, anche cistite acuta, prostatite, gravidanza e allattamento, rischio di allergie per i bambini sotto i 12 anni. “Combatte i tumori, le infiammazioni respiratorie e Orl (relative a naso e gola), e il diabete; contribuisce a mantenere bassi i livelli di colesterolo, favorisce la circolazione arteriosa, aiuta a prevenire le tossinfezioni alimentari; non a caso è molto usato nei paesi caldi”.

La moderazione, va da sé, è d’obbligo.

Giuliana Lomazzi

Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi