skip to Main Content
Petizione: L’intolleranza Non è Un Lusso: Abbassate L’Iva Dal 22 Al 4% Sui Latti Vegetali

Petizione: L’intolleranza non è un lusso: abbassate l’Iva dal 22 al 4% sui latti vegetali

Il latte vaccino da sempre è stato ritenuto un alimento fondamentale, soprattutto per la crescita dei bambini. Tuttavia ad oggi è emerso come spesso è causa di fenomeni di intolleranza o addirittura di allergia.

L’eccessivo consumo di latte e latticini può inoltre favorire, negli individui predisposti, malattie metaboliche come il diabete, l’arteriosclerosi, e l’insufficienza renale.
I dati parlano chiaro, in Italia a seconda dell’età vengono rilevati tra il 30 e il 70% di intolleranti al latte.
Tuttavia, nonostante le evidenze, nei supermercati troviamo i succedanei del latte ancora a prezzi troppo alti, anche a causa della tassazione che viene applicata su prodotti come il latte di soia, di mandorla e riso al 22%, come fossero prodotti commerciali di lusso.

Al contrario, il latte vaccino è tassato al 4%, perché classificato alimento base.
Chiaramente è giunto il momenti di ripensare a questa classificazione, bisogna rivalutare la lista degli alimenti alla luce delle recenti scoperte scientifiche e includere i succedanei del latte.

La Fondazione Vita e Salute ha deciso di prendere parte alla petizione indirizzata al presidente della Repubblica affinchè possa indirizzare il parlamento a discutere della questione.

Cliccate qui sotto per partecipare a questa petizione!
Vai a change.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi