Fb Img 1498034424405

Salute, un diritto anche per gli stranieri

Dieta mediterranea, aria buona, stile di vita dinamico, corretto riposo, spiritualità, affettività …  questi sono gli ingredienti principali per una vita sana. I medici, le televisioni, i giornali e ora anche i social network ce lo dicono spesso, ma altrettanto spesso ignoriamo questi consigli, fino a quando non ci giunge un campanello di allarme, allora corriamo ai ripari in maniera più o meno drastica.

Una manifestazione sulla salute ad hoc per stranieri

Al Centro di Speranza di Palermo si sono resi conto, nel loro lavoro di inclusione sociale e a favore dell’integrazione, che molti immigrati si adattano velocemente alle caratteristiche negative del nostro stile di vita, senza avere però le necessarie informazioni per correggere le disfunzionalità.
Così domenica 18 giugno 2017 presso l’oratorio della chiesa di Santa Chiara nel centro storico di Palermo, in collaborazione con la Fondazione Vita e Salute, i volontari del Centro, aiutati da mediatori culturali e traduttori, hanno organizzato una manifestazione per la sensibilizzazione e promozione dei temi della salute, principalmente rivolto a famiglie straniere, soprattutto africane, che in zona sono molto numerose.

SalutExpò – un percorso personalizzato ed efficace

La Fondazione Vita e Salute si occupa da decenni di sensibilizzare la popolazione sui temi legati alla salute attraverso la propria rivista, conferenze mirate e numerosi altri programmi. Tra queste vi è il “SalutExpò”, un percorso a tappe che mira a dare ai partecipanti un quadro del proprio stato di salute e consigli utili e personalizzati in base ai risultati ottenuti. Proprio questo tipo di iniziativa è stata al centro della manifestazione.
Attraverso il calcolo della massa grassa, la misurazione della pressione arteriosa, della glicemia, della colesterolemia, l’esame spirometrico, il monitoraggio delle pulsazioni cardiache sotto sforzo e a riposo, verificando i tempi di ripresa, il calcolo dell’età biologica, il colloquio con un medico e altri contributi professionali, in poco più di un’ora è possibile ricevere informazioni essenziali per migliorare il proprio stato di salute e prevenire importanti patologie, soprattutto le cosiddette malattie del benessere (diabete, obesità, ipercolesterolemia…).

Il successo del programma è stato confermato dalla numerosa presenza della comunità del quartiere che via via spargeva la voce.

di Sara Riccobono

Sostieni la Salute attraverso l’attività  di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi