skip to Main Content
Alimentazione: Miti Da Sfatare – Parte 3 – Eccesso Di Proteine

Alimentazione: Miti da Sfatare – parte 3 – Eccesso di proteine

Abbiamo parlato di come i nostri figli assumano mediamente il doppio delle proteine raccomandate dall’Oms, e nella seconda parte, dei punti forza della dieta mediterranea: ma quali sono le conseguenze dell’eccesso di proteine?

Farà male ai nostri bambini l’eccesso di proteine e di cibo animale tipico della nostra dieta?

Forse non immediatamente, ma alla lunga sì. I grassi animali che si trovano in salumi, latticini e formaggi favoriscono:

  • il diabete e le malattie circolatorie, perché ostacolano il buon funzionamento dell’insulina
  • l’aumentare del colesterolo
  • la pressione arteriosa

Le carni rosse poi, e soprattutto quelle conservate, sono una delle cause dell’aumento drammatico dei tumori dell’intestino, in particolare perché sono ricche di ferro, che favorisce la formazione di sostanze cancerogene nel nostro tubo digerente.

L’eccesso di proteine, inoltre, fa perdere calcio dalle ossa. Se mangiamo 40 g al giorno di proteine (sarebbe sufficiente anche per gli adulti) ci basterebbe mezzo grammo di calcio al giorno, facilmente ottenibile anche dal cibo vegetale. Se invece ne mangiamo 80 g ci occorre un grammo al giorno di calcio, perché le proteine, e ancor più quelle di origine animale, tendono ad acidificare il sangue e l’osso cede sali di calcio quando occorre tamponare l’acidità.

Il cibo animale, inoltre, con l’eccezione del pesce, favorisce gli stati infiammatori ed è probabile che l’eccessivo consumo di carni e formaggi contribuisca a causare faringiti, tonsilliti, bronchiti, otiti, così frequenti nei nostri bambini (un’altra causa importante sono le sigarette dei genitori e l’inquinamento delle città).

Quando non c’erano gli antibiotici i medici curavano queste condizioni somministrando una purghetta. Cibarsi prevalentemente di prodotti animali, infatti, favorisce la stitichezza e le infiammazioni intestinali, e se i bambini non fanno bene la cacca sono più suscettibili alle infezioni respiratorie.

Tratto dall’articolo “Alimentazione, miti da sfatare” di Franco Berrino, già Direttore del Dipartimento di medicina preventiva e predittiva dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano

butn2

Vai a parte 2

butn1

Vai a parte 4

Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi