skip to Main Content
Artrosi: Fitoterapia E Consigli

Artrosi: Fitoterapia e Consigli

Tutte le forme reumatiche traggono giovamento da una dieta antinfiammatoria che escluda l’alcol e riduca al minimo proteine animali (in particolare carni rosse, frattaglie e selvaggina, latticini), cereali raffinati, grassi cotti.

Le regole d’oro:
I consigli dello specialista

Ecco i suggerimenti del professor Francesco Bottaccioli, docente Pnei e presidente onorario della Sipnei, per una dieta antinfiammatoria.

  • Tè verde: varie tazze al giorno.
  • Vitamina D: importante per tutte le malattie reumatiche. In inverno cercae per quanto possibile di esporvi al sole; se necessario, prendete degli integratori sotto controllo medico: le carenze sono molto diffuse, soprattutto tra gli anziani.
  • Curcuma: è una spezia dalla potente azione antiossidante.
  • Aloe: tenete una pianta sul balcone e, all’occorrenza, frullate il gel contenuto nelle foglie con miele.
  • Vitamina E: presente nell’olio extravergine d’oliva e nei semi oleosi.
  • Vitamine del gruppo B: presenti in cereali integrali e legumi, sono importanti per abbassare l’omocisteina, un importante fattore di rischio per il cuore. È risaputo che nell’artrite reumatoide il rischio maggiore è quello cardiaco».
  • Olio di borragine: contiene l’importantissimo acido gamma-linolenico, «con effetti significativi contro le infiammazioni».

Fitoterapia:
Erbe per le giunture

La natura, anche in questo caso specifico, offre molti rimedi. La dottoressa Mariemma Turioni, erborista, ci dà qualche consiglio:

  • il frassino, dalle cui foglie si ricavano infusi da bere o usare negli impacchi, e ancora
  • la spirea, le cui sommità fiorite svolgono un’azione antinfiammatoria, diuretica, depurativa e analgesica.
  • il salice bianco, la cui corteccia sfiamma e combatte il dolore.
  • la pomata di rosmarino e ginepro, in grado pure di attivare la circolazione», spiega la
  • Il macerato di ribes, antinfiammatorio, è ottimo associato con la vite, che migliora la circolazione.
  • L’equiseto, in capsule o in polvere micronizzata, contribuisce alla formazione della cartilagine grazie alla ricchezza di sali minerali, silicio in particolare.
  • Un valido antinfiammatorio, privo di effetti collaterali, è l’incenso, in vendita sotto forma di capsule.
  • Per sfiammare e togliere i dolori sono eccellenti gli impacchi di argilla, da tenere per tutta la notte con un bendaggio.
  • gli oli essenziali possono rivelarsi validi alleati. Provate, per esempio, a versare nella vasca, dopo averla riempita con acqua calda, 4-5 gocce di lavanda e 4-5 di pino silvestre o di camomilla romana.
  • All’occorrenza si possono fare pediluvi e maniluvi, diminuendo però la quantità di olio essenziale.

tratto dall’articolo “Stop all’Artrosi” della rivista Vita&Salute edizione di Gennaio 2012, di Giuliana Lomazzi


Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi