skip to Main Content

La Fondazione Vita e Salute opera sul territorio grazie all’attività dei volontari con interventi di educazione e promozione alla salute.

Da sempre ha promosso sul territorio, grazie anche ai fondi dell’8xmille della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, campagne di sensibilizzazione per smettere di fumare (Respira Libero), seminari sui cibi e l’alimentazione, check-up (Salute Expò) offerti alla cittadinanza in spazi al chiuso o al coperto.

La Fondazione ha un’intensa attività editoriale grazie alla pubblicazione del mensile Vita&Salute e di titoli nell’ambito dell’educazione alla salute, come la collana Daisy, una serie di libretti dedicati agli alunni delle scuole primarie che tratta i principi del vivere sano in un’ottica olistica, dall’alimentazione all’ecologia fino ai temi della droga e della dipendenza.

SCOPRI I NOSTRI PROGETTI

La rivista

Vita&Salute è l’organo ufficiale di informazione della Fondazione Vita e Salute.

Le Antibufale

Un servizio per orientare la persona verso ricerche, dati, conclusioni accertate, citando opinioni di esperti

SalutExpo'

Un check-up offerto alla cittadinanza, che permette di valutare lo stato di salute delle persone misurando alcuni parametri

Solidarietà in Salute

Il progetto Solidarietà in Salute unisce la distribuzione alimentare alla cura psico-fisica.

Seminari e Conferenze

Informazione e sensibilizzazione sui temi della salute attraverso conferenze e seminari.

Storico progetti

La Lega Vita e Salute dal 1975 ha portato avanti numerosi progetti legati ai temi della salute. Tra questi Il Piano dei 5 giorni, un corso intensivo della durata di 5 giorni, affiancato da altri incontri di richiamo, superando il 90% di successo (per approfondire il progetto https://www.vitaesalute.net/respira-libero/).

Un secondo progetto supportato dalla Lega Vita e Salute è stato quello legato allo Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso l’Alimentazione e lo Stile di Vita. La Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano ha progettato uno studio, denominato Progetto DIANA 5 con l’obiettivo di valutare se una sana alimentazione e un’adeguata attività fisica possano ridurre il rischio di recidive nel carcinoma mammario.
(Per approfondire il progetto: https://www.vitaesalute.net/progetto-diana/)

Collegato al progetto Diana 5, nasce successivamente il progetto DIANA WEB con l’obietivo di costruire una coorte di donne con diagnosi di CM interessate a completare il quadro delle conoscenze relative alla prevenzione dei fattori di rischio, in relazione alle recidive del CM e alla sopravvivenza. Scopo del progetto è anche quello di valutare la frequenza della sindrome metabolica (SM), che DIANA 5 ha dimostrato associata ad una prognosi peggiore, e contribuire alla sua prevenzione e regressione (per approfondire il progetto https://www.vitaesalute.net/progetto-diana/).

La Lega Vita e Salute ha lanciato nel 2010 una campagna di sensibilizzazione e di raccolta firme ZUCCHERO GIÙ per chiedere ai grandi produttori di alimenti per la colazione e merenda di collaborare alla riduzione della quota di zucchero saccarosio contenuto, oltre che di grassi saturi (per approfondire https://www.vitaesalute.net/campagna-zucchero-giu/).

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi