skip to Main Content
Geni Incompresi

Geni incompresi

Gli studi biomolecolari sembravano la soluzione a ogni problema di salute. È stata in parte un’illusione. Oggi si parla di epigenetica, un’evoluzione della disciplina che spiega come il patrimonio genetico non sia immutabile, aprendo interessanti orizzonti…

Un fiasco fragoroso

La genetica ha dato un grandissimo impulso agli studi di biologia molecolare ma ha certamente fallito sul piano delle aspettative terapeutiche.
La ragione di questo insuccesso risiede nel modello dominante in genetica per tutto il Novecento.  Un modello riduzionista e meccanicista che vede il gene come motore immobile.

Se il programma della vita è parcellizzato nei geni, la logica conclusione è che, per rimediare ai suoi disordini e riguadagnare la salute, occorre proporsi di «aggiustare» i geni. Di qui la caccia al gene di questa o quella malattia.

La vita prende appunti sul genoma

Questo vuol dire che i geni non c’entrano niente e che dobbiamo buttare a mare un secolo di ricerche sul ruolo delle informazioni contenute nel Dna? No, quello che c’è scritto nel nostro Dna è importante.  E’ ormai chiaro, tuttavia, che per la salute e la malattia di una persona conta anche la sovrascrittura, gli appunti della vita sul genoma.

La scienza che studia la dinamica chimica e fisiologica di queste relazioni tra ambiente, comportamenti e geni, si chiama epigenetica.

In conclusione, l’epigenetica ci dimostra che i nostri comportamenti e l’ambiente in cui viviamo lasciano il segno sul nostro genoma. E’ da qui che parte la salute o la malattia. Ci dice anche che non siamo inchiodati al nostro genoma, ma che abbiamo margini di manovra, più o meno ampi anche in base alla consapevolezza con cui portiamo avanti la nostra vita.

di Francesco Bottaccioli

Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi