skip to Main Content
IL PASSO GIUSTO

IL PASSO GIUSTO

Negli Stati Uniti il 2014 è stato eletto come l’anno dedicato alla rivoluzione del fitness. L’obiettivo? Convincere il maggior numero di persone a muoversi di più. Perché l’esercizio fisico è la medicina più potente che ci sia.

Lo afferma l’American college of sport medicine (Acms). «Il movimento, qualsiasi tipo di attività si scelga, è una medicina-farmaco incredibile e del tutto naturale. In più, se vengono messi a confronto medicinali ed esercizio si potrà osservare che riescono ad assicurare gli stessi risultati, ci si ammala di meno e camminare è l’approccio più efficace per cominciare», dichiara convinto Bob Sallis, past President dell’Acms. E che facciano sul serio ce lo mostrano Barack Obama e Joe Biden che si sono offerti come testimonial della Campagna «Let’s Move» che è giunta alla quarta edizione. Si fanno vedere in un video, in abito e cravatta, mentre corrono per i corridoi e le stanze della Casa Bianca, per poi arrivare in giardino. L’intento? Insegnare agli americani a fare più moto e mangiare meglio. Biden chiede a Obama, «Mr President, sei pronto a muoverti?» e il Presidente tralascia i dossier che stava consultando, abbandona la sedia e si dà alla «corsetta». Alla fine, non manca una battuta sulle mogli: «E dopo una tonificante corsetta dobbiamo bere, altrimenti si rischiano guai con Michelle e Jill», dice Obama, sorbendo un bicchiere d’acqua fresca e tralasciando di menzionare bevande gassate ed energetiche che per gli americani rappresentano un must.

Cento milioni in più
E nel Vecchio Continente? Lo scorso 7 ottobre si è tenuta la settimana europea dello sport e dell’attività fisica. Un traguardo ambizioso da centrare: «Con “Move Week”, entro il 2020, dovranno esserci almeno 100 milioni di cittadini europei in più che faranno attività fisica abitualmente, visto che il movimento fa bene alla salute», ricordano gli organizzatori. Anche in Italia non si sta con le mani in mani. Da segnalare il Progetto «Siamo Nati per Camminare» (www.siamonatipercamminare.it) rivolto a tutti i bambini delle scuole elementari di Milano, curato dall’Associazione Genitori Antismog (www.genitoriantismog.it, cell 3394060365, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 18.00) e con il patrocinio del comune di Milano. Il focus dell’edizione 2014 è la salute, in particolare tutti i benefici di uno stile di vita attivo: per esempio, sarà spiegato come andare a piedi a scuola tutti i giorni possa recare numerosi vantaggi al benessere di piccoli e grandi; oltre a costituire una fondamentale attività di prevenzione dalle malattie più comuni scatenate dalla sedentarietà. Ma altri progetti si stanno estendendo lungo tutta la Penisola. Perché la sedentarietà è un vero e proprio veleno per il corpo. «Se si sta fermi l’organismo si “scassa”, noi siamo fatti per stare sempre in movimento. Troppi i comodoni che dicono di non aver tempo per la camminata o la corsa. In realtà, siamo abituati a dare tempo solo ad alcune parti del tempo. Sarebbe sufficiente solo una mezz’oretta di jogging per assicurare più futuro al nostro futuro, eppure non abbiamo tempo. Mezz’ora è il tempo di durata di un telegiornale, basta tagliarlo per andare a camminare, fare jogging, corsa e quello che volete», ammonisce il professor Massimo Pagani, dell’Università degli studi di Milano e dell’ospedale L. Sacco, direttore della Scuola di specializzazione di medicina dello sport, che ci farà da guida scientifica in questo nostro viaggio alla scoperta del camminare, della corsetta, della corsa, della marcia e della maratona.

Trenta minuti al giorno
Considerazioni, quelle del professor Pagani, avallate anche dall’American college of sports medicine, secondo il quale, per mantenersi in forma, agli adulti bastano 150 minuti di moto a settimana. Come dire, 30 minuti al giorno, per 5 giorni, di attività fisica che può andare dal tipo moderato al forte. E non sono da escludere i bambini che dovrebbero attenersi a 60 minuti al giorno.
Il movimento, anche il semplice camminare, è in grado di prevenire oltre 40 patologie croniche comuni, come diabete, depressione, cancro al colon e al seno, ipertensione, patologie cardiovascolari, obesità, ansia e osteoporosi. Gli esperti americani raccomandano di iniziare l’esercizio fisico camminando e poi di incrementare, con il passar del tempo, l’attività fisica ricorrendo a un mix di esercizi aerobici, stretching, rafforzamento muscolare e poi passare a jogging, corsa o altro. 30 minuti di attività fisica fanno scendere sensibilmente il rischio di glaucoma e, in 5 anni, dimezzano il rischio di ammalarsi di Alzheimer, ci sono meno rischi di prendere influenza e raffreddore, agiscono positivamente sulla salute del cuore visto che aumentano il battito cardiaco e la circolazione del sangue, rafforzano i muscoli di gambe, braccia, schiena e addominali. E non finisce certo qui. Curano l’ipertensione, riducono il rischio di osteoporosi e diminuiscono il rischio di cancro al colon nel 31 per cento nelle donne. Mezz’ora di movimento al giorno, inoltre, rafforza le gambe, inclusi quadricipiti, flessori e posteriori delle cosce, migliora l’equilibrio e brucia grassi.


Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi