skip to Main Content

LA DIETA MEDITERRANEA

L’alimentazione e la pratica di stili di vita sani sono ritenuti fattori fondamentali per il mantenimento di un buono stato di salute e costituiscono i cardini per la prevenzione delle principali patologie.
Recenti documenti elaborati da vari comitati sottolineano come questi fattori debbono essere considerati veri e propri interventi di natura terapeutica”therapeutic life style changes.Una maggiore attenzione all’alimentazione ed alla attività fisica, possono contribuire a ridurre i rischi di molte patologie in modo comparabile ad un trattamento farmacologico adeguato.
Attualmente i medici definiscono ’sindrome plurimetabolica’, una condizione clinica piuttosto diffusa nella popolazione dei paesi più industrializzati caratterizzata da alti livelli di trigliceridi nel sangue, bassi livelli di colesterolo buono,tendenza al soprappeso,alla malattia diabetica ed a elevati valori di pressione arteriosa.
La prevalenza della sindrome metabolica varia a seconda della popolazione esaminata oscillando tra il 20 e 30% e aumenta con l’aumentare dell’età.Numerosi studi prospettici dimostrano come i vari componenti della sindrome metabolica rappresentino potenti fattori di rischio vascolare.
Come accade per le malattie cardiovascolari,alcune forme di tumore,patologie gastrointestinali,turbe endocrine ecc., le turbe della funzione sessuale sia nelle donne che nell’uomo ( infertilità e disfunzione erettile) sono determinati da comportamenti alimentari non equilibrati.
Alla base della disfunzione erettile vi sono alterazioni della funzione dell’endotelio vasale,cioè dello strato che riveste internamente i vasi arteriosi che va sotto il nome di ‘disfunzione endoteliale’, condizione questa che identifica un legame molto stretto tra pene e cuore.
Opinione che viene confermata da studi recenti che mettono in evidenza come la comparsa di disturbi dell’erezione sia indice di un elevato rischio di infarto nei 2-3 anni successivi.
 In un recente editoriale del BLJ esperti esortano i medici di base a non sottovalutare le disfunzioni sessuali denunciate dai pazienti.
Il benessere sessuale legato all’alimentazione è dovuto ad una serie di fattori che vanno dalla qualità degli alimenti,alla associazione variegata degli stessi fino alle implicazioni psicologiche per quelli che vengono identificati come cibi afrodisiaci.
Il tradizionale modello alimentare mediterraneo,combinando nutrenti differenti e benefici sull’endotelio vascolare previene l’arteriosclerosi migliorando la vascolarizzazione dei vari organi, permette di prevenire danni all’apparato genitale maschile ed alla sua funzione erettile.La dieta mediterranea determina inoltre effetti positivi sulla sfera sessuale con aumento del testosterone,controllo del colesterolo ed aumento della attività antiossidante. A ciò si aggiungono gli effetti indiretti correlati al controllo del peso,la presenza di massa grassa nell’uomo è strettamente correlata ad una diminuzione del tasso di testosterone. infatti nell’uomo
Sono sempre più numerosi dati che indicano come una buona dieta,quella mediterranea in cima,unitamente a stili di vita salutari ed esercizio fisico, è sicuramente efficace per la protezione della salute compresa quella sessuale della donna e dell’uomo .
Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi