skip to Main Content
Ripulitevi Con Il Crescione

Ripulitevi con il Crescione

Le insalate di verdura selvatica a base di crescione, raccolta nei campi sono sane ed economiche e, per un pic-nic all’aperto, nei prossimi mesi, sono certo molto più adatte che non la minestra liofilizzata e riscaldata sul fornello portatile, la scatoletta di tonno o il sandwich con il formaggio.

Però, occorre stare attenti e conoscere alcune regole. Per esempio, come il crescione, anche l’aconito, una delle piante più velenose che si conoscano, cresce in prossimità dei corsi d’acqua, per fortuna facilmente distinguibile.

Mentre più insidiosa è la sedanina d’acqua che presenta davvero una notevole somiglianza con il crescione.Essendo una piantina acquatica è opportuna una pulizia molto accurata prima del suo consumo, specialmente se non si è sicuri della purezza del corso d’acqua.

Il suo nome scientifico deriva dal latino nasus tortus che significa «naso storto» perché odore e sapore sono molto pungenti. Secondo i Romani aveva il potere di influire sul carattere delle persone rendendole più affettuose, Ippocrate lo raccomandava come espettorante, Dioscoride come afrodisiaco. La Scuola salernitana lo indicava contro la forfora e la caduta dei capelli; e gli veniva riconosciuta la capacità di lenire il mal di denti e combattere lo scorbuto.

SCHEDA BOTANICA
Il Nasturtium officinale, della famiglia delle Crocifere, cresce nei pressi di fossi e ruscelli o nelle zone boschive umide. Un tempo si trovava con una certa frequenza, oggi a causa dell’inquinamento delle acque la sua diffusione è molto ridotta. Ha fusti eretti alti fino a 40 cm, con foglie basali riunite in rosette di color verde intenso, divise in 3-5 segmenti ovali o cuoriformi. I fiori hanno 4 petali bianco-rosei e sono riuniti in racemi corimbosi. Le piante sono raccolte prima della fioritura e utilizzate fresche come insalate, insieme a tarassaco e ortica, o essiccate.

PROPRIETÀ
Il crescione è un diuretico un po’ irritante, ma per la ricchezza in vitamine (A, C ed E), minerali (ferro, iodio) e glicosidi solfotiocianici (modifica favorevolmente le secrezioni bronchiali), rientra nelle formulazioni delle cosiddette «cure primaverili». Quindi agisce come:

  • depurativo del sangue e diuretico, molto indicato in caso di: gotta, artrite, obesità.
  • Combatte i disturbi legati alle alimentazioni ricche di carni e grassi.
  • Tonificante: è un blando stimolante di tutte le funzioni organiche.
  • Stimola l’appetito e il metabolismo; le vitamine e i minerali in esso contenuti contribuiscono a vincere l’astenia (debolezza).
  • Espettorante: grazie ai suoi oli solfati facilita l’espettorazione e decongestiona l’apparato respiratorio (bronchite ed enfisema).
  • Cicatrizzante: i cataplasmi, applicati sulle piaghe o sulle ferite che faticano a rimarginarsi, facilitano la cicatrizzazione, rigenerano la pelle in caso di eczema, acne e dermatosi e, sul cuoio capelluto, arrestano la caduta dei capelli.

Sostieni la Salute attraverso l’attività di sensibilizzazione e informazione. Scopri come puoi aiutarci.pulsante-dona-ora


 

Share This
Back To Top

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi